Stiamo scrivendo questo articolo in piena emergenza Coronavirus, perché vogliamo aiutare i ristoratori ad organizzare il servizio di consegna a domicilio partendo da zero e con mezzi propri, in modo da avere degli strumenti per affrontare velocemente questa situazione.

Scopri la nostra offerta dedicata ai ristoratori durante l’emergenza Covid-19 deliverart.it/offerta-software-delivery/

In questo momento così delicato per il settore della ristorazione è importante focalizzarsi su come reagire, riorganizzare le proprie risorse e reinventarsi velocemente. Studiare le migliori strategie per organizzare il food delivery adesso, ti consentirà di ritrovarti con un bel vantaggio per il futuro, ampliando il tuo business con un servizio aggiuntivo.

Ecco le 5 cose indispensabili da fare per organizzare le consegne a domicilio in autonomia

Implementare il proprio servizio di food delivery può sembrare una scelta complicata all’inizio, ma porta sicuramente porta maggiori vantaggi a lungo termine.

1. Recluta i fattorini

Il primo step è quello di individuare una persona che porterà per te il cibo a casa dei clienti. La scelta del fattorino è fondamentale e spesso sottovalutata: la persona designata sarà il volto della tua attività davanti al cliente. Deve essere formato ed in grado di poter gestire qualsiasi problematica che si possa presentare.

La maggior parte dei consumatori preferisce ancora ordinare dal proprio ristorante di fiducia piuttosto che passare tramite servizi terzi. Con i tuoi fattorini, potrai tenere sotto controllo la qualità dell’intero processo, dalla preparazione del piatto fino alla consegna nelle mani del cliente, a tutto vantaggio del tuo brand. In questo momento di emergenza può essere una buona idea coinvolgere il tuo personale in questa attività almeno in questa fase di avvio del servizio.

Nota bene: durante l’emergenza Coronavirus è necessario seguire delle procedure rigorose per mettere i tuoi fattorini in sicurezza: mantenere le distanze, prevedere l’uso di mascherine, disinfettare spesso mani, mezzo e box di consegna. Questo servirà sia ai tuoi collaboratori che ai tuoi clienti per sentirsi protetti e tutelati.

Anticipa infine la consegna con una telefonata, così che il tuo fattorino possa concordare come e dove consegnare la merce alla distanza di sicurezza e come effettuare il pagamento.

2. Decidi il perimetro delle tue consegne a domicilio

Il secondo elemento da valutare è delineare il perimetro (distanza) entro il quale prendere ordinazioni a domicilio. Dipende molto dal menu del tuo ristorante, dai piatti che hai deciso di consegnare e dalla loro deperibilità. Un raggio di consegne ottimale è quello che ti permette di raggiungere il tuo cliente più lontano in massimo 10-15 minuti, a vantaggio della qualità del cibo che riceverà.

Nessuno vorrebbe mangiare una pizza che è stata preparata trenta minuti prima, no?

3. Scegli con quale mezzo consegnare il cibo a domicilio

A seconda del raggio di consegna che sceglierai, si può optare per diverse tipologie di mezzo: in ordine di preferenza vi sono motorino (magari elettrico), bicicletta e automobile.

Il motorino è infatti un mezzo agile che permette di poter consegnare la nostra merce più velocemente di altri mezzi. Purtroppo non sempre si riesce a trovare un collaboratore motomunito, e quindi il nostro consiglio è quello di valutare di prendere un motorino aziendale. In rete si possono trovare diverse offerte di leasing, tutte a costi contenuti.

4. Munisciti di contenitori adatti al trasporto di alimenti

Ora bisogna pensare a come trasportare i piatti appena cucinati. Per fortuna la grande distribuzione specializzata ci aiuta, ad esempio da METRO possiamo trovare contenitori Box Isotermici di tutti i tipi, per venire incontro a tutte le nostre esigenze, sia che consegnamo panini, pizza o gelato.

Nota bene: non importa dove si acquista, l’importante è il contenitore per il trasporto sia isotermico e che abbia la certificazione MOCA (Materiali e Oggetti a Contatto con gli Alimenti).

La tecnologia va anche molto oltre i classici box di consegna, risolvendo l’annoso problema della veloce deperibilità dei cibi, sia caldi che freddi, con dei box ideati ad hoc per le consegne a domicilio a lungo raggio. Tra questi, segnaliamo sicuramente il box di Hotbox, azienda italiana che ha ideato un metodo per riutilizzare il calore dei motorini convogliandolo in un contenitore high tech che consente di trasportare e conservare il cibo più a lungo.

5. Promuovi il servizio di food delivery attraverso il tuo sito ed i canali social

Uno dei tuoi obiettivi è farti conoscere e fare in modo che il cliente ritorni e ordini di nuovo. Dovrai utilizzare tutti i canali a tua disposizione, rendendo di facile accesso il tuo menu e i tuoi contatti a chi ordina. L’ideale sarebbe avere un’interfaccia per ordinare direttamente dal tuo sito/applicativo web e per questa necessità esistono diverse soluzioni, tra cui citiamo xMenu, un software italiano ideato proprio per questo scopo.

Inoltre, compila bene le informazioni sulla tua pagina Facebook, sii chiaro, pubblica belle foto. Realizza dei piccoli video per incuriosire i clienti, mostra il tuo staff e il dietro le quinte del tuo locale. Su Instagram dovrai essere bravo ad usare i giusti hashtag e crearti un bel seguito di follower appassionati di cibo.

Food delivery onlineUna volta che avrete focalizzato bene tutti questi punti preliminari, potrete finalmente partire. 

 

Ovviamente un buon lavoro di consegna a domicilio non si ferma qui, ma sarà necessario coordinare bene i tempi della cucina con quelli dei fattorini, garantire che la qualità del prodotto consegnato sia sempre altissima, rispettare i tempi concordati col cliente, registrare bene i suoi dati, coccolarlo e fidelizzarlo.

 

Per tutto questo, affidatevi ad un software.

Deliverart ha creato il software gestionale che aiuta a semplificare le consegne a domicilio, con tutte le funzionalità che possono dare un’accelerazione significativa al tuo business:

✔️ Calcolo istantaneo degli orari disponibili per la consegna e del percorso

✔️ Ottimizzazione rotte dei corrieri e tracking real time sulla mappa

✔️ Schermata cucina

✔️ App per tuoi fattorini con organizzazione dei turni di lavoro

✔️ Database clienti e storico ordini

✔️ Reportistica business

✔️ Zero costi installazione

Vuoi saperne di più? Prenota un appuntamento con noi a questo link https://deliverart.it/offerta-software-delivery/

Offriremo il software gratuitamente finché non sarà rientrata l’emergenza Coronavirus e fino al ripristino delle normali attività di ristorazione.